Titolo III - Adempimenti per impianti di utenza modificati o trasformati

Per IMPIANTO MODIFICATO soggetto ad accertamento documentale si intende l’impianto di utenza che deve essere riattivato a seguito di :

  • sospensione per spostamento del contatore su richiesta del cliente finale o per disposizione motivata dell’impresa di distribuzione
  • sospensione per cambio di contatore su richiesta del cliente finale per variazione della portata termica complessiva dell’impianto (*)
  • sospensione su richiesta del cliente finale per lavori di ampliamento (*) o manutenzione straordinaria dell’impianto
  • sospensione per cessazione o disdetta del contratto di fornitura con l’impianto interno soggetto a modifica.

Per IMPIANTO TRASFORMATO soggetto ad accertamento documentale si intende l’impianto di utenza precedentemente alimentato con altro tipo di gas che deve essere attivato (*).

Con decorrenza 01 luglio 2014, per ogni richiesta di riattivazione di un impianto modificato o di nuova attivazione di un impianto trasformato, il cliente finale dovrà far pervenire ad ADRIGAS S.p.A. a seguito di contratto gas con un venditore:

  • ALLEGATO H/40: da compilarsi a cura del cliente finale;
  • ALLEGATO I/40:  da compilarsi a cura dell'installatore
  • Copia del certificato di riconoscimento dei requisiti tecnico-professionali(*) dell'installatore o in alternativa copia della visura camerale riportante le stesse informazioni
  • Allegati tecnici redatti a cura dell’installatore che descrivono l’intervento eseguito;

A seconda della tipologia di impianto e della sua portata termica possono essere obbligatori anche:

  • Progetto (Progetto Impianto, Progetto Canna fumaria);
  • Documentazione rilasciata  dai VVF
  • Dichiarazione di rispetto disciplina antincendio
  • Dichiarazioni di conformità precedenti rilasciate da altri installatori,  
  • Rapporto tecnico di compatibilità o Dichiarazioni di Rispondenza

ESITI DELL’ACCERTAMENTO

Il cliente finale deve consegnare, direttamente o tramite il suo venditore, i documenti sopra descritti al Distributore.

  • Qualora trascorsi 120 giorni solari dalla richiesta di fornitura inoltrata da un Venditore non viene consegnato almeno un documento la richiesta viene ANNULLATA e il cliente finale  dovrà effettuare una nuova richiesta tramite il suo venditore.

Alla consegna dei documenti il Distributore valuterà se sono completi. (allegato H/40, I/40 e allegati tecnici previsti dall’allegato I/40 per la tipologia di impianto di utenza del quale è stata richiesta l’attivazione)

  • I documenti consegnati sono incompleti (mancano dei documenti): la richiesta di attivazione è ANNULLATA qualora entro 30 giorni lavorativi dalla comunicazione di incompletezza della documentazione inviata dal distributore, questa non viene integrata.
  • I documenti consegnati sono completi e corretti: la richiesta di attivazione ha ESITO POSITIVO e il distributore attiva la fornitura (*).
  • I documenti consegnati sono completi ma descrivono situazioni non conformi alle normative: la richiesta di attivazione ha ESITO NEGATIVO (è necessaria effettuare  una nuova richiesta di attivazione della fornitura, corredata da una nuova documentazione, solo dopo aver provveduto all’eliminazione delle non conformità riscontrate).

(*)Per queste tipologie d’impianto con esito positivo, è fatto obbligo ai sensi del D.M. n. 37/08, da parte del committente, inviare al distributore la dichiarazione di conformità entro i 30 gg. successivi alla data di allacciamento della fornitura gas pena la sospensione della stessa da parte del distributore.