Accertamento della sicurezza post contatore

La delibera dell'Autorità per l'Energia Elettrica, il Gas e il sistema Idrico 6 Febbraio 2014, n.40 e s.m.i., (delibera  261/14) si pone come principale obiettivo quello di accertare che l'impianto di utenza(*) gas sia stato eseguito nel rispetto della regola dell’arte (secondo l’art. 6 del Decreto del 22 gennaio 2008 n. 37) e sia mantenuto in stato di sicuro funzionamento nei riguardi della pubblica incolumità, pertanto i clienti finali che richiedono l'attivazione della fornitura di gas devono produrre ed inviare all'azienda che distribuisce il gas  una specifica documentazione che attesti la corretta esecuzione dell'impianto, nel rispetto della normativa vigente.

(*) Con "impianto di utenza" l'AEEGSI intende il complesso costituito dall'insieme delle tubazioni e dei loro accessori dal punto di riconsegna del gas agli apparecchi utilizzatori, questi esclusi, dall'installazione e dai collegamenti dei medesimi, dalle predisposizioni edili e/o meccaniche per l’aerazione e la ventilazione del locale dove deve essere installato l'apparecchio, dalle predisposizioni edili e/o meccaniche per lo scarico all'esterno dei prodotti della combustione delle condense.

Sono esclusi dalle attività di accertamento della sicurezza post-contatore gli impianti destinati a servire cicli produttivi industriali ed artigianali (art.2.1 Del. AEEGSI 40/14).

La delibera 40/14 suddivide gli impianti in:

  • Impianti di utenza nuovi (Titolo II)
  • Impianti di utenza modificati o trasformati (Titolo III)
  • Impianti di utenza in servizio (Titolo IV – attualmente sospeso)

Scarica i documenti in PDF
Delibera dell'Autorità per l'Energia Elettrica e il Gas 18 marzo 2004, n.40 Delibera AEEGSI 6 Febbraio 2014, n.40 e s.m.i